Di ritorno da una festa

Nelle feste si scattano molte foto e a volte si riprendono pure dei filmati. Ad esempio, di ritorno dalla Festa de Mutor di Pezzolo di Russi (RA) è necessario ridimensionare le foto per poterle pubblicare agevolmente e tagliare le parti non interessanti dai video. Per questo motivo presento due applicazioni per Windows e per Linux molto utili in questi casi.

Avidemux (http://fixounet.free.fr/avidemux/)
Molto utile per ritagliare le parti fondamentali dei video e per comprimere i video in modo tale da ridurre lo spazio occupato. Dal link in alto è possibile scaricare la versione giusta per il proprio sistema operativo. Per realizzare questa guida utilizzo Avidemux per Windows XP in quanto gli utenti Windows sono certamente i più deboli.

Dopo aver installato ed avviato Avidemux è sufficiente aprire il file video e, come indicato in figura spostarsi lungo la lunghezza del filmato impostando, con i tasti A e B, punto di inzio e punto di fine del video che sarà. Eventualmente è possibile anche comprimere il video in modo da ridurre le sue dimensioni. Se nei campi indicati nella figura dai punti 3 e 4 viene lasciato il valore "COPY" non si eseguono compressioni sul video; altrimenti è possibile scegliere l'algoritmo di compressione che fornisce i migliori risultati. Qual'è? Non lo so.
Sperimentate! Impostati tutti i campi è necessario salvare il nuovo video. Questa fase potrebbe risultare un po' lunga in funzione delle potenzialità del proprio computer.

Con Avidemux è possibile anche unire insieme più video. E' sufficiente usare l'opzione Append per aprire i video da accodare al primo.


Squash (http://code.google.com/p/squash/)
Questa applicazione è fondamentale nel ridimensionamento di gruppi di immagini. Le macchine fotografiche moderne sfornano immagini con risoluzioni mostruose e spesso inutili che rendono pesante l'immagine. Ecco come alleggerirla.

Dopo aver scaricato il programma, è possibile avviarlo senza necessità di installazione. Ora mancano cinque passi dopo i quali le immagini risulteranno ridimensionate:
  1. Aggiungere le immagini da ridimensionare: in questa fase vanno scelte le immagini che dovranno essere ridimensionate. La comodità di questo programma sta nella possibilità di scegliere in un colpo solo molte immagini.
  2. Scegliere il fattore di scala: c'è bisogno di una spiegazione?
  3. Scegliere il suffisso: le foto ridimensionate avranno un nome composto dal vecchio nome seguito dal suffisso in modo da poterle distinguere da quelle originali.
  4. Scegliere la destinazione in cui salvare le foto: anche qui no-comment.
  5. Avviare il processo di ridimensionamento.
Ci tengo a precisare che i programmi proposti sono gratuiti ed open-source. L'uso è quindi libero per tutti.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

le hai pubblicate le foto?

Andrea ha detto...

Siccome sono il primo degli invorniti non avevo la macchina fotografica.

Diciamo che l'introduzione alle due applicazioni dovrebbe essere un invito ad utilizzarle per chi era con me e ha scattato delle foto.

Te chi sit?

Anonimo ha detto...

Andrea,mi rivolgo a te che sei un esperto di informatica...
mi sapresti consigliare un programma free per convertire file word in pdf?
Grazie

Andrea ha detto...

PDFCreator ( http://sourceforge.net/projects/pdfcreator/ ) è gratuito e permette di convertire qualunque formato in PDF.

Posta un commento