Impianto elettrico Lombardini con regolatore a tre fili

Ho ricevuto questo commento all'articolo "Ripristinare impianto elettrico Pasquali":
Ciao andrea vorrei chiederti un informazione.. Sto ristrutturando un vecchio Bertolini bm 12 con motore lda 97... Ho tutto il kit di avviamento. Con il regolatore come il tuo... Ducati... Ma ho tolto il coperchio. E ho trovato solo 3 capicorda originali... Ho visto che tu originariamente ne avevi 5 ma per motivi di attacchi hai saldato direttamente... Come possibile che io ne abbia solo 3? E' evidente che non ci sono mai stati perché non ci sono tracce di saldatura... Cosa ne pensi? Grazie per l'attenzione.
Cercando tra la documentazione della Lombardini ho trovato un vecchio schema elettrico allegato ad un LDA100 in cui un particolare regolatore Ducati ha solo tre cavi collegati e la presa centrale dell'alternatore (cavo rosso) va direttamente al polo positivo della batteria.


4 commenti:

Davide Meloni ha detto...

Ciao Andrea, intanto complimenti per 8 bei post che hai pubblicato, ti vorrei chiedere per favore io un pasquali 945 che monta un motore Lombardini che però non riesco a trovare la sigla non so se sia un lda 96 o 97 ho 100 vorrei ripristinare l'avviamento elettrico solo che non capisco se il mio regolatore è a 3 o a 5 fili come faccio a capire che tipo di regolatore ho?

Andrea Urbini ha detto...

Se conti il numero di connettori sul regolatore sai quanti fili ti servono.

Riccardo Bruno ha detto...

Ringrazio prima di tutto per aver documentato in maniera egregia il lavoro di ripristino dell'impianto elettrico. Sono anche io alle prese con lo stesso tipo di recupero su un vecchio LDA100 montato su un Pasquali 945 18CV. Purtroppo stando a questo schema non riesco a capire il rosso verso la batteria; specie leggendo il report di Andrea che misurava tra rosso e giallo un'alternata da 20V.
D'altra parte se il rosso alimentasse un elettromagnete o qualunque altra cosa, andrebbe a scaricare la batteria. Mi risulta difficile anche the dal rosso esca una corrente continua da 12v.
Insomma questo schema toglie ogni mia certezza; ovvero se optare per un regolatore con controfase
(6 fili) o questo collegando i soli gialli.

Andrea Urbini ha detto...

Riccardo, Il filo rosso è la presa centrale di una induttanza che a motore acceso diventa un generatore di corrente alternata esattamente equiparabile all'avvolgimento secondario, con presa centrale, di un trasformatore di un caribatteria da banco. Ad ogni morsetto che chiamiamo "giallo" è collegato un diodo comandato SCR (se fosse un caribatterie da banco ci sarebbe un semplice diodo. Ti faccio una domanda. Se prendi caribatterie da banco spento e ci colleghi una batteria secondo te la batteria di scarica attraverso il caricabatterie spento? La risposta è NO perché ci sono i due diodi (o SCR) che non conducono. Lo stesso vale per il regolatore dell'alternatore. Monta il regolatore che vuoi... se osservi lo schema di un regolatore Ducati a 5 o 6 fili (si trova su internet) vedrai che il rosso è sempre comunque collegato al positivo della batteria attraverso i collegamenti interni al regolatore Ducati.

Posta un commento