E adesso come faccio?

Fino ad alcuni giorni fa andavo fiero di aver votato per il centrosinistra perchè pensavo fosse l'unico modo per fare piazza pulita della gentaccia che li aveva preceduti.

Ma adesso come faccio?

Come faccio ad essere fiero di persone che si definiscono democratiche e di sinistra e che votano una legge (il famoso indulto) per fare un piacere a Berlusconi e a Previti?

A parte il fatto che io sono contrario a qualsiasi indulto ed a qualsiasi amnistia, come cavolo si fa a fare un piacere a quell'opposizione talmente odiata che quando era al governo veniva dipinta come il male assoluto che si costruiva le leggi per risolvere i propri problemi personali?

Potrei eventualmente capire se il D'alema si facesse una legge per eliminare la tassa di possesso della barca, ma non posso assolutamente condividere l'approvazione di una legge che contiene un favore al nostro peggior nemico!

Poi si lamentano della scarsa affluenza alle urne! Io la prossima volta chi voto?
- Forza Italia non posso perchè c'è Berlusconi;
- AN e fiamme di vario genere non posso perchè tendono al fascismo;
- La Lega non posso perchè secondo loro sono un terrone;
- I cattolici non posso per un dovere morale;
- I DS hanno dimostrato di essere soggetti alle volontà del Berlusconi;
- A Bertinotti devo ancora perdonare di aver fatto cadere il primo governo Prodi (e 'ste cazzo di 35 ore te le sei dimenticate ora che hai la poltrona sotto al culo???);
- I verdi non posso perchè sono la rovina dell'agricoltura;
- Cossutta&Co non sono nessuno (il voto non si può disperdere ai partiti troppo piccoli);
- I Radicali stracciano troppo i maroni anche se a volte hanno ragione;
- Di Pietro? L'unico che sembra avere una coscienza ma non penso che abbia altre idee politiche oltre la distruzione di Berlusconi.

Che delusione*!



* almeno non c'è Berlusconi al governo!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

non che io sia berlusconiano, anzi... in merito credo di avere le idee ben chiare.
del resto... di amnistia e indulto se ne era già parlato anche qualche anno fà, quindi...
inoltre era "tradizione" che all'elezione del presidente della repubblica veniva fatta amnistia e già qualcuno veniva fuori oppure non andava dentro...

tuttavia sembra quasi che si siano messi d'accordo prima delle elezioni che le porcate che non ha finito l'uno le finisca l'altro!

secondo me cmq la novità ( ma nuova mica tanto è un'altra:
che abbiamo mandato a fà sti parlamentari a Roma al parlamento, se poi non parlano?

nel senso : 7 fiduce in 70 giorni , 1 ogni 10, ( di più solo wanna marchi con 7 kg in 7 giorni, bella ricetta per risolvere i problemi! solo che li alla cinghia i buchi non bastavano in larghezza, mentre agli italiani ... bè ...).
non parlano e discutono le leggi e i provvedimenti ( anche idee positive a volte ) nemmeno con i propri partner politici o rappresentanti dello stesso partito , anche di provvedimenti che in parlamento passerebbero con ampie maggioranze( il caso iraq e afganisthan ) oppure come con i tassisti, dove se il confronto fosse stato fatto prima si sarebbe evitata la pagliacciata di emettere un decreto per modificarlo il giorno dopo!...
e pensare che l'idea era buona: "bisogna trovare il modo per aver + taxi con costi + bassi e + posti di lavoro": RIS.: compagnie di taxi ( magari in cooperative oligarchiche)all'americana... meglio la via italiana che hanno trovato ( perfezionabile ) : la licenza e la macchina possono essere condotte anche da un famiglire/dipendente quindi: i taxi possono raddoppiare,
i tassisti che si son fatti il mutuo per comprare la licenza si ritrovano con un azienda che pùò avere 2 posti di lavoro ( la licenza vale di più), la macchina la fai lavorare tutto il giorno facendo i turni... cose positive ce ne sono... ma non se ne poteva parlare prima? perchè tutto sto casino?
vedrai i farmacisti che appena incassano meno lasciano a casa i commessi ( quelli generici di mezz'età che non assume nessuno )e anche lì... poi correremo ai ripari forse ... non siamo l'america e il farmacista "di fiducia" per gli italiani è un mezzo medico di fiducia ( vedi la gag di Verdone).

in italia un parlamento così ingessato c'è già stato ed è finito male, ma era molto tempo fà, e non c'erano stati ancora la guerra e gli americani... E se non vogliamo andare indietro nel tempo, ad oggi guardiamo in giro per il mondo e scopriremo che niente di nuovo nel bel paese...

come vedi il colore non ha importanza, come fare?

boohh, io intanto ho piantato le verze e (come diceva il mio prof.) tengo lubrificato il Kalashnikov.

ciao

pria grande

Andrea ha detto...

Hai ragione su molti punti...

Comunque la mia era una delusione verso le persone appartenti al partito a cui ho dato il voto (ricordiamoci che con la riforma abbiamo votato il partito, non le persone).

Per tutto il restante comportamento del governo dico che "non si sputa sul piatto del cibo cattivo se per 5 anni si è mangiato merda".

Un qualche miglioramento c'è stato rispetto a prima.

Posta un commento